Testimoni di Geova

Evoluzione di un movimento religioso


35 votes

Ex Testimone di Geova, privilegiata testimone oculare dell’inganno.

 Introduzione

Nel tardo autunno 2005, entrai in contatto con Barbara Anderson, che accompagnata da Bill Bowen, un ex anziano anziano Termine usato dai Testimoni di Geova per indicare un "Pastore spirituale" della propria comunità. del Kentucky, si erano impegnati per essere d’aiuto a molti bambini figli di Testimoni di Geova vittime di abusi sessuali.

Il mio scopo nel contattare Barbara, era di scoprire come se la passava da che aveva smesso di associarsi con i testimoni di Geova nel lontano 2002, e le chiesi se desiderasse scrivere la sua esperienza per il mio libro. Accettò, e mi inviò molte più informazioni che la sola decina di pagine che le avevo richiesto. Ci mettemmo d’accordo che avrei potuto condensare la sua esperienza per il mio libro, Dommedag ma vente (Il giorno del giudizio deve attendere), ma le promisi che avrei cercato di pubblicare la versione completa della sua storia sul sito Internet Gyldendal. Per questo motivo, Barbara ha revisionato i documenti che mi aveva fornito in origine, includendovi nuove informazioni che non apparivano nella versione originale che mi aveva inviato. Questo spiega perché vi sono alcune differenze tra il seguente resoconto di Barbara e quello del mio libro.

Quando in origine, chiesi a Barbara di scrivere la sua storia, non conoscevo molto riguardo i problemi di molestie sessuali sui figli di Testimoni di Geova. Tuttavia, dopo avere letto il resoconto di Barbara, mi son sentito spinto a rivedere il mio atteggiamento verso questo problema sensibile, e finalmente ho deciso di rivelare la testimonianza oculare di Barbara, dato che ora sembra che questo problema occupi una parte importante della storia recente dei Testimoni di Geova - indipendentemente dal numero dei casi.

Sono sicuro che la questione relativa alla pedofilia, all’interno dell’Organizzazione dei Testimoni, è tra le più complesse, dato che i Testimoni di Geova come movimento, possono essere stati scelti come bersaglio da pedofili (individualmente o non), a causa della struttura patriarcale e fondamentalista dell’Organizzazione.

Tuttavia, sin dall’inizio, sembra che vi fosse un problema con le direttive circa gli abusi sui figli di Testimoni, malgrado che recentemente i dirigenti dell’Organizzazione abbiano cambiato il loro atteggiamento e abbiano deciso di riformare le loro direttive, sembra che abbiano ancora dei problemi.

Poul Bregninge


I tuoi commenti

  • Il 1 gennaio 2011 alle 13:50, di Maurizio Bricca In risposta a: Ciò che Barbara Anderson ha scoperto sui Testimoni di Geova

    Sono ancora un TG con una moglie contraria e due figli che non sono nella verita’, due o tre volte sono stato inattivo per piu’ di 2 anni, le pressioni sono state fortissime, ho passato le pene dell’ inferno per condividere questa religione e solo adesso dopo 26 anni apro gli occhi. Ho letto quasi tutti questi articoli, penso che siano veri. Anche io avevo dubbi e riflettevo se il Corpo Direttivo era veramente illuminato da Dio, sono poche le notizie che ti fanno sapere. E’ un circuito chiuso, ho accetti tutte le norme che ci sono oppure sei fuori non le puoi discutere, le devi accettare e basta. Sono in una fase difficile avrei bisogno di aiuto. Vi ringrazio di questi articoli e ringrazio Barbara Anderson per le verita’ che ha svelato. Devo dare un colpo di reni e andare via, e difficile perche’ mi sento ancora come se perdessi la fiducia di Dio, il lavaggio del cervello e’ forte, non e’ facile e poi sono tante le colpe che sento. Mi sono iscritto a questo forum e vorrei parlare con qualcuno di voi, vorrei conoscere qualcuno per chiarire ancora di piu’ gli insegnamenti errati che ci hanno insegnato. Vi ringrazio di cuore Maurizio

  • Il 10 gennaio 2011 alle 11:13, di giorgio In risposta a: Ciò che Barbara Anderson ha scoperto sui Testimoni di Geova

    Complimenti a questo forum che fa luce su queste situazioni
    Giorgio - adsl senza telefono

  • Il 23 gennaio 2013 alle 18:16, di Alucard3630 In risposta a: Ciò che Barbara Anderson ha scoperto sui Testimoni di Geova

    caro Maurizio sono un ex TDG e ti volevo far LUCE su alcuni punti scritturali che te puoi dimostrare biblicamente. La scrittura di rivelazione 7:9 dove parla di una grande folla che nessuno poteva numerare,quella grande folla secondo i TDG sono loro,Giusto? Ora ragiona,tu sai che loro sono ben numerati uno per uno,sanno quanti sono.Ate la deduzione.Comunque non ti buttare giu e leggi la scrittura di GIOV.3:16,17,18 dove c’è scritto che noi non siamo piu giudicati e siamo salvati da GESU CRISTO che è morto per tutti.GESU CRISTO se è morto per noi è possibile che sia morto solo per 4 gatti di TDG.Tutto non avrebbe senso.Ti voglio ricordare una cosa non cercare di andare in altre religioni,vieni via da li ma non cercare altre religioni.GESU disse LA verita ti rendera Libero.PS.Tutto quello che hai saputo dentro la societa ( VERITA )come si usa dire in quel contesto non lo buttare via perche tante cose sono vere.E per quanto riguarda il REGNO di DIO verra e non manca tanto tempo perche le scritture parlano chiaro.Se vuoi dei chiarimenti puoi disturbarmi quando vuoi io ci saro

  • Il 11 aprile 2013 alle 18:51, di wildkild In risposta a: Ciò che Barbara Anderson ha scoperto sui Testimoni di Geova

    Caro Maurizio e Alucard sono stato un TDG dall’80 al 99...poi mi sono dissociato senza un motivo preciso...e devo dire che mi sono amaramente pentito...in questi anni...ho sperimentato vari stili di vita...ho molti amici ma non colmano il valore affettivo dei miei fratelli spirituali...e vi dirò di più sto facendo il possibile per tornare dentro l’organizzazione alla faccia di esce e butta fango sulla vera adorazione....Spero che Geova mi aiuterà a far questo passo...MI STA ASPETTANDO A BRACCIA APERTE...MAURIZIO tieniti forte all’organizzazione non mollare....Antonio

  • Il 27 aprile 2013 alle 19:12, di Roberto di Stefano In risposta a: Ciò che Barbara Anderson ha scoperto sui Testimoni di Geova

    Caro Antonio Anonimo,

    Trovo strano che uno che è stato Testimone di Geova per quasi 20 anni si dissoci, ossia rinneghi il suo battesimo e butta via l’approvazione di Dio e la vita eterna, lo abbia fatto “senza un motive preciso” …

    Detto questo, penso che il tuo “fare il possibile per tornare dentro l’organizzazione” sembra esserlo nuovamente “senza un motivo preciso” se non quello “egoistico” di trovare affetto presso “fratelli spirituali”.

    Forse è arrivato il momento nella tua vita di cercare di fare le cose non tanto “senza un motivo preciso” o solo per un fatto emotivo, come quello di godere dell’affetto fraterno, ma di esaminare le vere credenziali di questo movimento religioso che si è dimostrato non degno di fiducia, per aver annunciato la fine imminente di questo sistema di cose per oltre 130 anni, senza mai azzeccarci!

  • Il 1 giugno alle 00:28, di cercoilvero In risposta a: Ciò che Barbara Anderson ha scoperto sui Testimoni di Geova

    salve a tutti; questo è il mio primo ingresso al forum e vorrei anch’io dire qualcosa in merito.
    premetto che sono un dissociato già da anni, ma non provo alcun rimorso poichè gli anni passati nei TDG hanno comunque contribuito a aumentare le mie esperienze di vita.
    ho conosciuto i suddetti nel 1972 e per i primi anni non mi sono posto alcun quesito, ma dopo il matrimonio, ovviamente come si suol dire " nella verità ", dopo qualche tempo , e con l’arrivo di un figlio, qualche dubbio ha cominciato a balenarmi nella testa...
    ricordo che esposi i miei dubbi all’anziano del momento e le sue risposte non erano per me soddisfacenti, quindi in conclusione la risposta finale fu che la congragazione era paragonabile ad una madre amorevole, ma che in caso di figlio non accondiscendente avrebbe usato lo sculacciamento....( ovviamente simbolico intendendo alludere alla riprensione pubblica)....ALLA FACCIA DEL LIBERO ARBITRIO!
    continuo narrando che ne ho viste e subite abbastanza per decidere di allontanarmi volontariamente.
    una delle tante cose che contesto, e non riesco ad accettare è il nome di testimoni di Geova per il seguente motivo: mi risulta che il detto nome venga tratto da una scrittura dei vangeli forse Matteo, nella quale Gesù disse" ... e mi sarete testimoni fino alla più distante parte della terra...". ora se è Gesù a proferire tale frase, perchè il nome non è Testimoni di Gesù? sarebbe più corretto. tra l’altro, non ricordo di aver mai letto nei sacri testi che YAWEH ( Geova )avesse mai ad alcuno proferito tale frase.
    poi ci sarebbe la contraddizione biblica in merito ai nephilim ( la bibbia li descrive come giganti già presenti sulla terra, in quanto non ne menziona la creazione come nel caso di Adamo ed Eva ). Allora mi domando: se nella Genesi è scritto che Dio creò Adamo ed Eva, ma non si fa menzione in merito alla creazione dei nephilim, chi li creo?
    Per ora mi fermo qui.
    un saluto a tutti
    P.S.
    NON SONO UN ATEO, ecco perchè il mio pseudonimo è " cercoil vero" in effetti cerco il vero senso della religione come guida di vita, senza però subire il plagio di nessuno.

  • Il 11 giugno alle 15:00, di Roberto di Stefano In risposta a: Ciò che Barbara Anderson ha scoperto sui Testimoni di Geova

    Carissimo Cercoilvero,

    grazie del tuo commento.

    Comprendo che, dal momento che una persona smette di accettare senza il minimo spirito critico quanto le viene insegnato dalla religione, inizia un processo mentale di liberazione che può portarci all’ateismo o su un’altra sponda religiosa, differente dalla precedente. E questo sembra essere stato il tuo caso. Per quanto ti riguarda, se ho ben capito, sei rimasto un credente, ma hai dei dubbi sia sulla Bibbia stessa (esempio, la questione dei Nefilim) sia sull’interpretazione della stessa da parte dei Testimoni di Geova (esempio, il caso dell’origine del nome che si sono attribuiti).

    Per quanto riguarda la tua prima domanda, il nome del movimento in questione, che dovresti ricordare se sei stato per qualche tempo un adepto, è stato tratto presuntuosamente dal presidente della Watchtower nel 1931, Rutherford, da Isaia 43:10. Il contesto, comunque, del versetto usato come base per il nome che ora portano, suggerisce chiaramente che i “testimoni” in questione, non sono un movimento religioso sorto nel 1931, ma il popolo d’Israele, anzi il regno di Giuda, contemporaneo del profeta Isaia.

    Ecco cosa leggiamo:
    (Isaia 43:1) ...E ora questo è ciò che ha detto Geova, il tuo Creatore, o Giacobbe, e il tuo Formatore, o Israele: “Non aver timore, poiché io ti ho ricomprato....
    (Isaia 43:10) 10 “Voi siete i miei testimoni”, è l’espressione di Geova, “pure il mio servitore che io ho scelto, affinché conosciate e abbiate fede in me, e affinché comprendiate che io sono lo stesso....

    (Isaia 43:12) 12 “Io stesso ho dichiarato e ho salvato e [l’]ho fatto udire, quando fra voi non c’era nessun [dio] estraneo. Voi siete dunque i miei testimoni”, è l’espressione di Geova, “e io sono Dio.

    Questi versetti sottolineano l’epoca nella quale “Giacobbe” o “Israele” ebbe ad essere “salvato”, ossia dalla cattività egiziana, fatto di cui Giacobbe o Israele era stato testimone. Vi è una relazione tra “causa” ed “effetto”, ossia la “liberazione” attraverso le dieci piaghe e il passaggio del mar Morto, e l’effetto, ossia che ne erano stati “testimoni”. Tutto qua, niente più!

    Estrapolare da questo versetto la legittimazione a portare OGGI il nome di “testimoni di Geova” è alquanto azzardato se non proprio indice di arroganza e delirio mentale.

    Per quanto riguarda la tua seconda osservazione in merito ai Nefilim (genesi 4:1), forse la risposta più semplice che danno in questo caso i testimoni di Geova è … la Bibbia non menziona nemmeno che Dio creò la moglie di Caino (genesi 4:17), eppure, se ne parla ancor prima che venga specificato per la prima volta che Adamo ed Eva ebbero dei figlie e … delle figlie (Genesi 5:3). La spiegazione data dai TdG è che i Nefilim fossero i figli degli angeli decaduti (interpretando così Genesi 6:4 – “quando i figli del [vero] Dio continuarono ad avere relazione con le figlie degli uomini ed esse partorirono loro dei figli”) anche se questa scrittura non dice che i “figli del vero Dio” fossero degli angeli, né che i Nefilim fossero i loro figli o, come la scrittura si presterebbe, i “figli” stessi del vero Dio.

    Purtroppo, nell’Organizzazione dei Testimoni di Geova, non è dato il diritto ad avere dubbi o semplicemente il diritto ad avere il proprio la propria mente critica. TUTTI devono poter rispondere in esattamente la stessa maniera, sia quando, per esempio, la “generazione” alla quale Gesù si riferisse fosse la malvagia “generazione” di increduli che avrebbe visto sia gli aspetti che dovevano caratterizzare il “termine [syntèleia] del sistema di cose” sia la fine (tèlos) del sistema stesso (w08 15/2 p. 23 par. 10), che quando, dopo quasi 70 anni di fallito adempimento, è diventata gli “unti [che] formano la moderna “generazione” di contemporanei che non passerà “finché tutte queste cose non siano avvenute”. Ciò fa pensare che alcuni degli unti fratelli di Cristo saranno ancora in vita sulla terra quando avrà inizio la predetta grande tribolazione.”

    L’articolo della Torre di Guardai del 15 febbraio 2008 citato qui sopra (“Cosa significa per voi la presenza di Cristo?”) conclude con le parole riportate sotto il riquadro a pagina 25:
    “… il termine “generazione” di solito si intende un insieme di persone di varie età le cui vite si sovrappongono nel corso di un determinato periodo di tempo o evento “

    Non importa quanti altri cambiamenti di intendimento si faranno strada nel futuro su questo soggetto per giustificare le attese suscitate e mai soddisfatte, il “popolo di Dio” continuerà ad accettarli senza mai mettere in dubbio la legittimità della fonte delle informazioni a farsi passare per il “canale” di Dio!

  • Il 13 giugno alle 00:42, di cercoilvero In risposta a: Ciò che Barbara Anderson ha scoperto sui Testimoni di Geova

    un saluto a tutti;
    oggi voglio esporre una contraddizione che i TDG continuano a perpetrare nel tempo, probabilmente per creare spettacolo mistico e con il fine di aumentare il numero di proseliti.
    mi riferisco alla commemorazione, alla quale fanno partecipare, usando termini biblici, persone appartenenti alla cosiddetta " grande folla " e persone denominate " del mondo ".
    ora analizziamo i fatti che hanno dato origine alla commemorazione:
    se non ricordo male, Gesù diede la direttiva di affittare un locale ove poi insieme nai suoi apostoli avrebbe, in occasione di una cena particolare, stipulato con essi un patto.
    in quella particolare occasione, è degno di nota che: 1° non fece partecipare nessun discepolo... e 2° nemmeno nessuno della grande folla o del mondo.
    ERGO: per quello che si può intendere, quando Gesù procedette alla distribuzione del pane e del vino chiarendo la relativa simbologia di questi, pronunciò le famose parole " ...fate questo in memoria di me...., quelle parole erano dirette solo ad una specifica classe di persone, ovvero gli apostoli che erano i primi componenti dei famosi 144000, e successivamente a quelli che si sentivano " chiamati " a far parte di tale " piccolo gragge ", sempre usando i termini biblici.
    per cui, quando a tale commemorazione vengono invitati a presenziare persone non appartenenti a tale particolare gruppo, in special modo persone del mondo,nelle quali mani vengono affidati gli " enblemi " che in tale situazione rappresentano un valore simbolico e contemporaneamente reale e SACRO, generano in me un fortissimo dissenso. per fare un paragone piu o meno simile, si pensi che da sempre nel popolo degli ebrei ogni ceto o classe di persone aveva una mansione; si pensi alle persone che erano adibite al trasporto dell’arca; solo quella specifica clesse poteva esercitare quella mansione, come anche vi era una classe che poteva aprire tale arca.
    quindi, in conclusione, se veramente si desidera rispettare il comando di Gesù, alla commemorazione devono partecipare esclusivamente gli appartenenti ai 144000.
    anche per oggi mi fermo qui...
    mi piacerebbe continuare ma sento forte il richiamo di una notte di riposo nel mio confortevole letto.
    un saluto a tutti.
    cercoilvero.

  • Il 18 giugno alle 01:27, di cercoilvero In risposta a: Ciò che Barbara Anderson ha scoperto sui Testimoni di Geova

    un saluto a tutti;
    oggi voglio togliermi, come si suol dire, un sassolino dalla scarpa, il quale oltre a non essere di piccola forma è anche spigoloso e quindi particolarmente insopportabile.... eh si!, oggi voglio proprio far conoscere uno dei vari motivi che hanno provocato la mia dissociazione, ed è il seguente:
    tutto inizia parecchi anni or sono, quando appena sposato e dopo i tempi stabiliti dalla natura arriva un figlio, a causa di varie problematiche derivate dal fatto di essere inquilini e non proprietari del nostro domicilio, io e mia moglie prendiamo la decisione di comprare casa.... ovviamente ne deriverà il fatto che per sostenere le spese avremmo dovuto lavorare più ore, con la conseguenza di doverne dedicare meno alla predicazione, ovviamente gli anziani ci hanno contattato, e devo riconoscere che hanno usato toni e modi pacati.... ma comunque in conclusione, hanno ribadito che era più importante l’attività spirituale, e che non si dovevano accumulare beni materiali, ovviamente sostenendo ciò con la debita scrittra biblica.
    io, però, forte nelle mie esperienze negative passate con gli affittuari, ( tra i quali anche il marito non battezzato di una testimone di Geova, il quale frequentava le adunanze ), ho comunque deciso di acquistare casa.
    un bel giorno però, accadde un fatto; dal podio un anziano, tra quelli che mi volevano dissuadere dal comprare casa, fece un annuncio...." come potete vedere, il popolo di Geova è in espansione, per cui la nostra sala non basta più a contenerci, per cui si rende necessario acquistarne una... chi di voi è d’accordo alzi la mano..." moltissime mani si levarono verso l’alto, ma non la mia! GIA’, perchè io non potevo acquistare la casa per necessità mentre loro invece si??
    poi, tempo dopo, a causa di situazioni a cui ero insofferente, e che più avanti racconterò, decisi di cambiare sala... e fu proprio in quest’ultima che abbandonai definitivamente l’organizzazione.
    il colpo finale e decisivo, mi fu inferto proprio dall’anziano del momento, il quale se fosse vissuto ai tempi del nazismo avrebbe fatto carriera nell’esercito dal furer.
    usava metodicamente durante lo studio domenicale della torre di guardia, passare tra le file delle sedie e dalla sua posizione in piedi, verificava coloro che non avevano preparato le risposte sulla rivista, per poi alla fine, nei commenti conclusivi fare riferimento a tale nmancanza, volgendo lo sguardo accusatore verso le persone inadempienti. la cosa mi urtava parecchio! a ciò, aggiungo il suo criticabile modo di far notare che in sala non si sbadiglia, già perchè anche questo andava a notare....
    ma non capiva che le persone non sono macchine e soffrono il caldo estivo, al quale poi se si aggiungeva un oratore un po flemmatico na ninna nanna era servita?
    GIA’, ma lui era tutto di un pezzo, integro!, peccato che anche lui sbadigliava perchè apparteneva come gli altri al genere umano.... però riusciva molto bene a camuffare i suoi sbadigli... avete presente le rane che gracidando gonfiano la gola? ebbene, ne era un ottimo imitatore.
    in ultimo, la ciliegina che mi fece capire " la libertà dei figli di Dio" alla fine di una discussione scaturita per un problema di riviste, il quale era stato generato da un fratello di lunga data, presente nelle vicinanze e di spalle, che comunque aveva udito benissimo tale discussione ma si guardò bene dall’intervenire in mia difesa, quando dissi a tale anziano come erano andate le cose, mi sentii rispondere seccamente ed arbitrariamente:" in questa congregazione comando io e si deve fare quello che dico io! " così avenne la lacerazione iniziale.....
    le scritture, se non vado errato dicono che se uno provoca la fuoriuscita di un fratello, dovrebbe legarsi una corda con un sasso intorno al collo e gettarsi in acqua.....
    GIA’ ora lui ha adempiuto tale scrittura, solo che si è gettato nell’olio..... HA ASSUNTO GLI EMBLEMI ED E’ DIVENTATO UN UNTO!!!
    comunque mi sento di doverlo ringraziare.... grazie al suo carattere ho lasciato i TDG: e ora si che vivo la mia piena libertà.
    torno a salutare tutti.
    cercoilvero

Rispondere all'articolo

Forum solo su abbonamento

È necessario iscriversi per partecipare a questo forum. Indica qui sotto l'ID personale che ti è stato fornito. Se non sei registrato, devi prima iscriverti.

[Collegamento] [registrati] [password dimenticata?]

Suivre les commentaires : RSS 2.0 | Atom

cizcz

Home | A proposito | Soggetti | Testimonianze | Eventi | Riflessioni sulla Bibbia | Interazione | Altre lingue


© Copyright 2014