Testimoni di Geova

Evoluzione di un movimento religioso

In questa rubrica riportiamo le testimonianze ed esperienze di alcuni fuoriusciti dal movimento religioso dei Testimoni di Geova.

Quando parliamo di fuoriusciti dal movimento, non intendiamo coloro che si sono semplicemente raffreddati e il cui interesse per le cose spirituali è svanito, né sono coloro che sono stati disassociati, ossia espulsi, per aver commesso immoralità o altri peccati di natura morale. Intendiamo quelle persone che, a un certo punto della loro appartenenza al movimento, sono venute alla conclusione che quanto insegnato dalla dirigenza non rappresentava più la loro opinione in merito alla fede e la spiritualità.

Dopo anni di “fedele” servizio, a volte anche decenni, alcuni hanno finito per abbandonare il movimento. L’hanno fatto forse per divergenze di opinioni in quanto alla gestione sovente integralista del movimento, alle sue regole inconsistenti e contraddittorie in merito alla salute, la morale, l’educazione dei figli, oppure a causa degli scandali scoperti all’interno del movimento, come la pedofilia, l’appartenenza all’ONU come ONG, la partecipazione indiretta ad attività militari o nel campo della salute o, infine, a causa dei molteplici cambiamenti nell’interpretazione dei tempi nei quali viviamo e le date stabilite della fine del mondo.

La decisione di fuoriuscire è stata presa sempre dopo un sofferto lungo periodo di riflessioni, conflitti interni e scelte fondamentali che hanno cambiato il corso della vita propria, quella dei propri famigliari e degli amici ed ex correligionari. In molti casi, chi è fuoriuscito, ha preferito farlo in maniera graduale, in silenzio, senza indicare il motivo del suo allontanamento, per non destare sospetti, in quanto i dubbi e le dissidenze su qualsiasi soggetto sono considerate come “apostasia” e giudicate in tale senso.

Quando il motivo dell’abbandono viene scoperto dalla dirigenza, chi è riconosciuto “colpevole” di “apostasia” è disassociato, ossia espulso. Inizia allora il penoso e disumano processo di ostracismo, quello che vede il completo isolamento del soggetto in tutti i campi, incluso quello dei stretti legami famigliari che si interrompono come per un colpo di baghetta magica.

Altri invece, preferiscono prendere il toro per le corna. Sanno cosa significa la formale separazione dal movimento e lo fanno sapere in maniera ufficiale, inviando una lettera di dissociazione alla dirigenza del movimento, assumendo le loro responsabilità.

In questa rubrica, troverete la testimonianza di molti di questi casi sotto forma di "esperienza" o narrazione della loro "fuoriuscita" o, semplicemente, pubblicando la loro "lettera di dissociazione", anonimamente o meno.


- Esperienze
- Fuoriuscite
- Lettere personali
- Lettere di dissociazione



Fuoriuscite

Narrazione delle strategie di fuoriuscita e relativa documentazione.

Lettere

Lettere alla Watchtower, lettere aperte, lettere personali

Lettere di dissociazione

Lettere di dissociazione inviate alla WT da membri che hanno deciso di separarsene.

Esperienze

Esperienze di vita vissuta da membri del movimento religioso dei Testimoni di Geova

cizcz